kea atelier abiti da sposa catania

Tradizionalmente sposi

Oggi parleremo delle TRADIZIONI, al giorno d’oggi sono sempre meno conosciute ma dobbiamo sapere che abbiamo delle tradizioni uniche ed a volte bizzarre.
A chi tocca cosa?
Molti futuri sposi di oggi non sanno che un tempo la tradizione voleva che alla suocera della sposa spettava occuparsi dell’acquisto di elettrodomestici, pentole, ecc… Alcune tradizioni chiedono che sia la suocera della sposa ad occuparsi del bouquet e del velo, che lei stessa dovrà inserire sulla futura nuora. La mamma della sposa era incaricata ad occuparsi del corredo della coppia. Ovviamente sempre più coppie al giorno d’oggi già convivono o fanno tutto da soli perché purtroppo i genitori non possono sostenere tali spese, ma è giusto che conosciate le tradizioni che un tempo facevano parte della vita dei vostri genitori, nonni ecc.
I giorni sconsigliati?
Non ci crederete ma ci sono due giorni della settimana che nella nostra cultura non erano consigliati per un matrimonio perché dicono che non porti bene.
Né di Marte, né di Venere (né martedì, né venerdì)
calendar 159098 1280
Damigelle?
Sapete perché in un matrimonio bisogna avere sempre delle damigelle? Che siano grandi o piccole bisogna avere delle damigelle perché a quanto pare simboleggi un rito egizio che invocava le ragazze, grazie ai loro abiti eleganti da cerimonia confondevano gli spiriti maligni, così facendo si evitava di individuare la sposa.
closeup shot bride bridesmaids holding flowers
Cosa si fa nel caso che…?
Nel caso le fedi dovessero cadere a terra durante la cerimonia la tradizione vuole che sia l’officiante a prendere le fedi e non gli sposi.
golden wedding rings white rose from wedding bouquet
Come sistemo i tavoli?
La tradizione vuole che la sistemazione dei tavoli non sia fatta a casaccio, ma è importante che dal tavolo degli sposi si vada a snodare la parentela in base al grado, quindi si inizierà dai genitori, nonni, zii più anziani, amici e colleghi.
affair 1238434 1920
Fine cerimonia…
La tradizione chiede ai nostri sposi che a fine ricevimento la sposa varchi la porta di casa in braccio al marito, questa tradizione nasce dall’antica Roma, si faceva per evitare di inciampare, per loro era un segno di brutto auspicio perché significava che le divinità contrastavano il loro ingresso in casa.

Lascia un commento

Close
Close

Sign in

Close

Cart (0)

Cart is empty No products in the cart.